Berlingozzo

Il Berlingozzo viene tradizionalmente preparato nel periodo di Carnevale, precisamente il giorno di Giovedì Grasso.
E’un dolce dalla pasta soffice particolarmente adatto per la colazione o la merenda, è perfetto da servire anche agli intolleranti al lattosio vista l’assenza del latte e dei suoi derivati nell’impasto, è tipico toscano ed è diffuso in modo particolare nel comune di Lamporecchio e nella provincia di Pistoia ma anche nell’Alta Valle del Tevere (Umbria), dove si tiene una sagra a Pitigliano di San Giustino.
La sua forma ricorda quella di un ciambellone e si dice che ogni città abbia la sua ricetta, differenze che riguardano soprattutto il tipo di aroma utilizzato, per esempio a Lamporecchio si aggiungono semi di anice o la sua essenza.
Io ho preferito la variante agrumata, infatti una volta cotto e ancora tiepido, ho irrorato il dolce con uno sciroppo a base di succo di arancia spremuta e zucchero, e poi completato con confettini colorati e granella di zucchero,perfetti per il Carnevale.
Si dice che abbia origini antichissime e le prime versioni risalirebbero addirittura al XV secolo, viene infatti citato dai poeti cinquecenteschi-
Il nome sembrerebbe derivare da “Berlingaccio” che, in gergo, significa “far festa a tavola” ma che il dialetto toscano ricollega al giovedì grasso o, forse, a una maschera in voga e in uso proprio nel Quattrocento.
Qualunque sia la sua origine quelle che è certo è che è veramente ottimo, e facilissimo da preparare.
Io ho preferito fare tante ciambelline, ma potete realizzare un ciambellone unico come da tradizione.

Ingredienti:
3 uova
250 gr di farina 00
150 gr di zucchero
10 gr di lievito in polvere
60 gr di olio ( io ho preferito usare un olio di semi insapore, ma nella tradizione si utilizza olio di oliva)
scorza grattugiata di un limone
succo di 1 arancia
50 gr di zucchero
granella di zucchero
confettini colorati

Preriscaldare il forno a 180°.
Montare con lo sbattitore elettrico le uova e lo zucchero.
Unire l’ olio, la scorza e infine la farina e il lievito setacciati.
Infarinare lo stampo, o gli stampini, e versarvi l’ impasto.
Infornare per circa 30/40 minuti, provate la cottura con uno stecchino.

Intanto in un pentolino versate la spremuta di arancia e i 50 gr di zucchero, ponete sul fuoco e mescolate con un cucchiaio fino ad ottenere uno sciroppo.
Se non volete pezzettini di arancia potete filtrarlo.
Sformate il dolce e spennellatelo con lo sciroppo,poi decoratelo con i confettini e la granella.

Si conserva alcuni giorni, ed è sempre più buono.